BlogQui trovi le nostre storie

 

 

servizi fotografici neonati e bambini

 

La naturale evoluzione di un servizio fotografico di gravidanza è proprio il servizio fotografico al piccolo appena nato.


In Italia c'è ancora molta confusione su questo genere fotografico introdotto per la prima volta dalla fotografa australiana Anne Geddes.
Nel mio piccolo provo a fare un po' di chiarezza a beneficio di tutte quelle mamme che hanno deciso di provare  un servizio fotografico newborn ma hanno ancora qualche dubbio.

La prima domanda da porsi è: a che età si può fare un servizio fotografico ad un neonato?

Naturalmente la risposta è molto articolata, dipende da moltissimi fattori. In linea di massima si potrebbe rispondere: prima si fa, meglio è. Ma non sempre è così.

Per quale motivo il servizio fotografico al neonato va fatto prima possibile? Perchè le foto più tenere sono proprio le prime foto realizzate, quelle in cui il bambino tende ad assumere spontaneamente una posizione fetale, col tempo questa tendenza si perde e diventa sempre più difficle costringerlo a pose raccolte, perchè tende ad irrigidirsi.

Un altro motivo per il quale andrebbe fotografato prestissimo è che fino al quindicesimo giorno d'età tende a dormire per molte ore, anche in maniera pesante ed è più facile spostarlo da un set all'altro senza che si svegli. Più si va avanti con l'età, più il sonno diventa leggero ed aumenta il tempo che ci vorrà per farlo riaddormentare.

Lo so, a questo punto starai pensando che non l'ha mica detto il dottore che un bimbo va fotografato mentre dorme.

Il dottore no, ma il fotografo si :) .

C'è un motivo preciso, un bimbo appena nato interagisce poco con quello che gli sta intorno ed in più lo sguardo non gli si è ancora fissato per cui, fotografarlo con gli occhi aperti non produce quasi mai i risultati sperati perchè il bimbo tenderà ad assumere posizioni disarmoniche e quasi mai esprime la sua massima dolcezza da sveglio.

La durata di un servizio fotografico per neonati

Da quanto detto fin'ora è evidente che un servizio fotografico per neonati non può durare pochi minuti.
Se decidi, quindi, di fotografare tuo figlio appena nato, prenditi una buona mezza giornata di tempo.


A volte, in casi molto fortunati, si riesce a fare tutto in un paio d'ore ma spesso il bambino ha bisogno di essere allattatto tra uno scatto e l'altro, ha bisogno di essere riaddormentato se si sveglia e coccolato per farlo sentire al sicuro. Bisogna rispettare al massimo i suoi tempi, non forzare mai, pensando di accontentarsi di quello che viene. Oggi la pensate così ma domani potreste pentirvene e vi accorgerete che il bambino è cresciuto e non si può tornare indietro.

L'abbigliamento

Un' altro punto cruciale è quello dei vestiti.
Il neonato va ripreso, nella maggior parte dei casi, svestito, per mettere in risalto le pieghette di ciccia che si creano in determinate posizioni, ma anche perchè questo è il modo per renderlo più naturale possibile.

Se si vuole fare qualche scatto con il bimbo vestito è preferibile utilizzare pantaloncini, berrettini ed altri accessorri pensati appositamente per questo tipo di foto ed è di importanza fondamentale che gli abiti si abbinino agli altri colori del set.


A volte, se si vogliono fotografare coperti è meglio utilizzare apposite stoffe con le quali avvolgerli piuttosto che i comuni abiti da neonato o le tutine di ciniglia.

Come preparare il piccolo modello

Per prima cosa bisogna spogliarlo completamente e coprirlo con una coperta, in modo che si senta comunque protetto. Se il bimbo è sveglio, la mamma dovrà cullarlo fino a farlo addormentare profondamente. Solo quando sarà in un sonno profondo, si potrà adagiare sul supporto che abbiamo scelto per questa specifica foto e cominciare a posizionarlo senza, però, farlo svegliare.

Delicatamente si posizionano le mani sotto il mento, per esempio, o gli si fanno incrociare le gambine. Sono pose considerate naturali ma che difficilmente i neonati assumono spontaneamente.


Non sempre è facile, bisogna cullarlo con molta dolcezza così che cominci ad abituarsi ai piccoli movimenti che gli faremo fare durante le riprese per posizionarlo al meglio.

 

C'è un'ultima veloce considerazione da fare


I bimbi nati in inverno sono leggermente più difficili da fotografare rispetto a quelli nati d'estate.
Probabilmente perchè i primi sono abituati a stare sempre molto vestiti e quando vengono spogliati per periodi di tempo lunghi si sentono poco protetti ed a disagio. In questi casi vanno tenuti sempre avvolti in una coperta e liberati solo per gli istanti necessari allo scatto. Le foto scattate nei mesi estivi non hanno questo tipo di inconveniente e risultano leggermente più facili.

Durante la sessione fotografica utilizzo numerosi accessori, cassette, secchi, vasi, cesti, scatole ed altri oggetti morbidamente rivestiti, in cui adagio il neonato, e sono alla costante ricerca di nuovi oggetti di scena.

Per ogni foto vengono realizzati numerosi scatti variando l'angolo di ripresa o l'illuminazione ma ne sarà scelto solo uno, al massimo due per ogni situazione scenica creata.


Questo per vari motivi, consegnarli tutti toglierebbe valore al servizio fotografico perchè ci sarebbero tantissimi scatti simili.
Bisogna valutare un lavoro fotografico non in base alla quantità di materiale ottenuto ma in base alla sua qualità.

Ricordo che alcuni mesi fa, un amico, convinse tutto il gruppo ad andare a cena in un ristorantino che aveva scovato durante una gita con alcuni parenti. A suo dire era un luogo dove a prezzi modicissimi si mangiava tantissimo. Porzioni superabbondanti di prelibatezze locali.

Ci lasciammo convincere, ed organizzamo una gita apposta per andare a mangiare in quel ristorante.
E' vero, i piatti serviti erano più che abbondanti ma il contenuto era immangiabile ed un po' ce lo aspettavamo, tutti.

E' la stessa cosa con le foto. Spesso sento dire: "Tizio mi consegna 200 scatti". In questo caso non rispondo neanche. Spesso gli scatti buoni sono una decina. Ha senso averne 200?

Se hai letto fino a questo punto, ti stimo tantissimo e ti invito a consultare anche questo articolo e quest'altro, dove ti racconto alcune esperienze di scatto.

Se ti interessa fare un servizio fotografico al tuo bimbo puoi consultare i miei prezzi qui e prendere appuntamento invindo un messaggio al numero 338 8095217.