sessioni fotografiche estive a reggio emilia la guida definitiva

La guida definitiva alle sessioni fotografiche estive all'aperto

Per alcuni l'estate è una stagione magica, altri invece la paragonano all'inferno. Io sono sicuramente nel primo gruppo. Sono tra quelli che preferiscono le giornate lunghe, il profumo della terra scaldata dal sole, la brezza leggera che si alza verso sera e penso che le persone d'estate sembrano più rilassate, più estroverse e con tanta voglia di fare esperienze nuove.

Dal punto di vista fotografico l'estate è proprio paradisiaca, colori saturi, giornate lunghe, tramonti da favola che sembrano dipinti, abbigliamento leggero, pelle abbronzata. Adulti e piccini sembrano più belli, i luoghi si vestono di magia, fiori, campi coltivati a frumento, alberi carichi di foglie e frutti ma anche corsi d'acqua, laghetti e cascatelle in questa stagione danno proprio il meglio.

Va da se che la considero la stagione migliore in assoluto per realizzare servizi fotografici di sicuro impatto artistico ed emotivo.

Sia che stai cercando di rinnovare le tue foto social, sia che ti è venuta voglia di fare qualche foto con tutta la famiglia questo è il momento migliore.

Per ottenere i risultati sperati, però bisogna seguire alcuni accorgimenti.

 

Quando un cliente prenota una sessione fotografica da noi, ottiene sempre una consulenza personalizzata per arrivare al giorno previsto per il suo servizio fotografico in maniera preparata e soprattutto rilassata, perché sa che tutto è stato già previsto e non si dovrà preoccupare di niente, ma se una persona volesse cimentarsi da solo in un avventura simile, senza passare da un fotografo ritrattista professionista, come potrebbe fare?

Certo è che la differenza la fa l'esperienza perché ogni cliente è diverso ed ognuno affronta la sessione a modo suo, quindi non esiste una formuletta magica valida per tutti.

Tuttavia ci sono alcune regolette generali da poter seguire e voglio condividerle con voi, sia che abbiate deciso di farvi fotografare da me, sia che vogliate affidarvi al FAI DA TE.

LOCATION

ritratto coppia estate reggia di colorno parma webLa prima domanda che mi viene posta è "dove faremo le foto?" In realtà questo è l'ultimo dei problemi da affrontare nel vero senso della parola, per quanto mi riguarda la location è assolutamente relativa e la scelgo solo alcuni giorni prima della sessione, dopo aver capito com'è orientato il cliente. Ci sono, però, cose che vanno decise in anticipo soprattutto se influiscono a livello di budget. Per esempio, se il cliente vuole fare una sessione fotografica sfruttando i paesaggi delle nostre colline, non mi preoccupo molto di scegliere il posto in anticipo ma se vuole andare al mare o al lago di Garda, la cosa va valutata accuratamente sia per quanto riguarda le tempistiche sia per quello che riguarda il costo.

Se hai già in mente una location per il tuo servizio fotografico, salta pure questo paragrafo ma se vuoi alcuni spunti su cui riflettere prova a scorrere questi gruppi di parole e prendi nota del gruppo che ti ispira di più e che ti suscita più emozioni.

  • Urbano, linee pulite e nette, colori terrosi
  • Natura, fresco, alberi, verde
  • Spiaggia, mare, azzurro, tramonti
  • Colori vivaci, forme geometriche, arte
  • Vetro, lucido, design
  • Città, trambusto, luci, negozi

Una volta individuato il gruppo di parole che più vi rappresenta avrete individuato la potenziale location più adatta a voi quindi cercate ambienti urbani, boschi, borghi marinari o spiagge, parchi divertimento, centri direzionali o vie dello shopping che siano più vicini alla vostra città ed il gioco è fatto.

Avendo sufficiente tempo si potrà anche scegliere una location dove ci siano due o più possibilità di lavorare per ottenere una maggiore varietà di scelta.

Lo so, vi aspettavate di trovare una lista di luoghi tra cui scegliere ma questo, visto che viviamo in una terra meravigliosa, non è possibile farlo perché la lista sarebbe lunghissima e perderebbe ogni utilità pratica.

Queste location vanno bene per qualsiasi tipo di servizio fotografico ma quando si tratta di fotografie di famiglia o bambini, personalmente tendo a sconsigliare gli ambienti urbani, perché voglio che tutti siano concentrati sul servizio fotografico e non sulla possibilità che il bambino scappi via e, magari attraversando una strada, si metta in pericolo. La chiave è sempre quella di lavorare più rilassati possibile per permettere ad ogni tipo di emozioni di uscire liberamente.

Comunque i nostri clienti vengono seguiti passo passo anche e soprattutto in questa fase.

ABBIGLIAMENTO

sessioni fotografiche estive a Reggio Emilia mare campagna Web

Cosa indossare? Questo è un passaggio importante.

Per le sessioni di ritratto contemporaneo, consiglio sempre di indossare qualcosa di comodo, con cui si è a proprio agio. Evitare righe sottili o tessuti a puntini molto piccoli che possono dare fastidio quando si guarda la foto.

In alcuni casi preferisco colori neutri e tinte pastello, in altri casi colori sgargianti e tinte a contrasto. Dipende un po' dal mood che si vuole seguire ed anche dalla location. Non vorrete mica andare in tacchi a spillo in un campo di girasoli? Se proprio si vuole, si può anche provare un paio di outfit diversi e vedere quale rende meglio nel contesto scelto. Certo è che bisogna comunque curare un pochettino questa fase, vestirsi con colori e accessori che stiano bene insieme e che facciano sentire bene è la regola primaria.

Nelle sessioni di ritratto fashion e glamour è possibile presentarsi in maniera più elegante e con trucco e acconciatura sempre molto curati, qui niente può essere lasciato al caso, nelle immagini non si può apparire sciatti e trasandati altrimenti sprecate tempo e soldi.

Per le sessioni di ritratto di famiglia apro una parentesi a parte. Fino a poco tempo fa, consigliavo di considerare l'intera famiglia come fosse un unico soggetto e fare in modo che ogni singolo membro della famiglia indossasse qualcosa di intonato con gli altri per dare un senso di appartenenza e di unità.

Poi mi sono reso conto che era un consiglio che nessuno capiva e le persone si presentavano alla sessione vestiti tutti uguali. Il senso era quello di fare in modo che i colori e gli stili si armonizzassero tra loro non quello di creare una sorta di "effetto gemelli". Semplicemente non volevo sulle foto un arcobaleno che avrebbe distolto l'attenzione dai soggetti ma qualcosa di molto armonioso. Non so se per carenza di conoscenze o per mancanza di abiti adeguati, non sono quasi mai riuscito ad ottenere l'effetto voluto.

Ora mi limito a consigliare di vestirsi come si preferisce, suggerisco però di usare sempre abiti comodi che facciano stare bene, di evitare magliette con loghi troppo grandi e fantasie troppo appariscenti soprattutto nei bambini e di utilizzare tutti lo stesso stile. Cioè se deve essere informale, che tutti siano casual e non ognuno per conto suo come se si dovesse andare al supermercato, oppure se è elegante che tutti siano eleganti e non la mamma in tubino nero e tacchi a spillo, il papà con bermuda e T-shirt hawaiana e i bambini, magari il maschietto in salopette e la bambina con gonna di tulle e maglietta con pagliette. Mi è capitato anche che, nonostante tutte queste raccomandazioni, una famiglia si sia presentata con la bambina in pigiama (o qualcosa che sembrava tanto un pigiama) la mamma pseudo-elegante ed il papà che sembrava avesse appena finito il turno di lavoro. Ecco per me non è un problema, ma un minimo di buon gusto sarebbe auspicabile, in fondo per molti di voi è probabilmente una delle poche volte che sarete fotografati tutti insieme.

In ogni caso, in fase preliminare e di progettazione della sessione fotografica, posso dare consigli più dettagliati ed adeguati alle persone che andrò a fotografare.

Per le sessioni di ritratto di bambini (ma anche per quelle di famiglia), consiglio sempre di portare uno o due cambi perché se c'è la possibilità di sporcarsi o bagnarsi, siate certi che lo faranno (anche perché glielo chiederò io)

TRUCCO E ACCONCIATURA

trucco per ritratto estivo all aperto web

Questa è un'altra di quelle domande che mi vengono poste più di frequente: "come mi devo truccare?"

Anche in questo caso la risposta che vale per tutti non esiste. Il trucco è quello che caratterizza una donna, ne sottolinea la personalità, ne delinea il carattere, non si può assolutamente generalizzare. Per le foto all'aperto d'estate, in genere si usa un trucco molto leggero, forse appena un po' più ricercato nella parte occhi e bocca ma senza eccessi, non dovrà essere un trucco da sera ma nemmeno un make-up fatto in maniera superficiale. Di sicuro i capelli dovranno essere lavati e pettinati nella maniera più adatta alla propria personalità, è assolutamente vietato presentarsi alla sessione fotografica con i capelli non in ordine e vale sia per gli uomini che per le donne. Personalmente non sono abbastanza preparato per dare consigli su stili e acconciature ma se i clienti me lo chiedono ho alcuni professionisti che collaborano con me sia lato capelli che trucco e che possono, a richiesta, preparare i miei clienti al meglio.

COSA PORTARE

ritratto bambini mangiano frutta in location web

Ora vi aspettate che vi dia qualche consiglio su quali accessori portare, invece per me questa sezione riguarda tutt'altro.

Gli accessori da utilizzare li decideremo insieme quando sarà il momento e generalmente li porto io, a meno che non si tratta di oggetti particolari che hanno un grande valore affettivo e che potrete portare senza neanche chiedermelo.

Qui si parla invece di acqua e cibo. Si perché i bambini dovranno necessariamente arrivare alla sessione fotografica sazi e riposati, se non è possibile farli mangiare prima della sessione è fortemente consigliato portare acqua a volontà e qualche spuntino, il capriccio più frequente e che spesso rende stressante la sessione, è quello relativo alla sete o alla fame, più raramente al sonno.

Anche gli adulti è bene che siano sempre molto idratati, quindi una o due bottigliette di acqua da portarsi dietro non sono mai superflue, non sempre si può passare da un bar per fare rifornimenti, se si hanno esigenze particolari è sempre bene pensarci per tempo perché la parola d'ordine rimane sempre la stessa: affrontare la sessione in maniera rilassata. Lasciare l'ansia a casa e andrà sempre tutto bene.

COSA PREPARARE IN ANTICIPO

Soprattutto quando sono coinvolti i bambini, è importante iniziare a prepararli già qualche giorno prima, iniziate a parlare loro della sessione e fategli sapere cosa vi aspettate:

  • ditegli dove si svolgerà il servizio fotografico
  • fategli sapere quanto durerà
  • spiegategli cosa vi aspettate da loro
  • impostate il servizio fotografico come un gioco, fate in modo che non vedano l'ora di giocare a fare i modelli, magari fategli anche vedere qualche spot pubblicitario e paragonatelo alla sessione che andrete a fare
  • prevedete un incentivo, tipo una puntata alla loro gelateria preferita a fine sessione, per esempio

Avrete certamente notato che si parla spesso di bambini perché sono quelli più complicati da gestire durante una sessione baby o family, con gli adulti è tutto relativamente più semplice. Il nostro studio fotografico, però, è in grado di darvi un assistenza continua fino al giorno delle riprese, il nostro obiettivo primario rimane quello di ottenere sempre dei ritratti spontanei, naturali ed emozionanti sia che si tratta di bambini che di adolescenti o famiglie intere.

Se hai voglia di approfondire questi argomenti e vedere altre foto segui questi link:

Ritratto fotografico, essere coerenti con se stessi

la fotografia lifestyle

fotografare i bambini in periodo di lockdown


Stampa   Email